Lettera di Marzo

Cari amici che fate le adozioni e voi tutti che ci aiutati in tanti modi,
vi salutiamo e ciascuno dei nostri orfani vi saluta.
Durante l’ultima distribuzione dei viveri, nel mese di febbraio, tutti gli orfani con i loro responsabili ci hanno raccomandato di ringraziarvi molto per il vostro aiuto che li fa vivere e continuare le scuola per chi ha l’età. É stata un’occasione per fare una lunga e profonda preghiera per voi tutti e specialmente per chi ci aveva chiesto di pregare perchè era ammalato.

Noi continuiamo la sensibilizzazione per le attività delle associazioni degli orfani e per il loro piccoli progetti. Constatiamo che le loro attività continuano bene se sono seguite da noi come si deve. Ecco una bella storia: una bambina, Pascaline, ha ricevuto – da chi l’ha adottata – una somma per comprare due capre, oltre al suo abbigliamento. Il giorno dopo essere arrivata a casa, una capretta ha partorito un caprettino. Immaginate la gioia di tutta la famiglia!

Il fatto che i responsabili della famiglia sono riuniti in associazioni, questo sviluppa in loro la solidarietà. Ad esempio, se capita una malattia straordinaria che richiede molti soldi per le cure, gli associati contribuiscono con la piccola somma nonostante le difficoltà che hanno.
L’iniziativa dell’allevamento dei conigli che abbiamo appena incominciato e che speriamo si svilupperà ulteriormente continua molto bene. Anche qui una responsabile che ha ricevuto due conigli (maschio e femmina) è venuta dirci che ora è arrivata a 8 conigli. Se riceveremo un aiuto consistente svilupperemo molto questa iniziativa.

La situazione economica e politica sembra andare indietro piuttosto che avanti. Pensate che sono arrivati a rifiutare un aiuto consistente di un organismo dell’Onu, che aveva come destinatario un quarto della popolazione.
Ma questa volta vogliamo terminare con una bella storia: un nostro amico, Vittorio, che scrivendo solo con la sua Bic, segue da più di 20 anni 200 orfani circa, ci ricorda che tanti nostri amici, pure loro, da più di 20 anni aiutano i nostri orfani.

Proprio non sappiamo cosa fare per esprimere tutta la nostra riconoscenza e quella degli orfani da loro aiutati. Suggeritici voi qualche cosa. É proprio vero quanto dice il profeta Osea: “Presso te l’orfano ha trovato misericordia, a trovato la sua casa, a trovato la sua famiglia”.

Gradite i nostri cordiali saluti. Vi ricordiamo spesso nella nostra preghiera.

Anne Marie, Mariette, Jeanne, Agnès, Léopold, Donatien, Richard, Pilote De Dieu, Luigi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *