Il progetto “conigli”

Il progetto “conigli” ha lo scopo di creare strutture per favorire lo sviluppo graduale di piccoli allevamenti che portino a una autosufficienza familiare.
Le strutture dovranno essere di una entità tale da soddisfare la numerosa popolazione che abbiamo., quindi occorre sensibilizzare le persone a ben gestire quello che ricevono per non finire in un fallimento definitivo.
La popolazione, se stiamo solo quella di Kamenge, arriva a 80mila persone circa e se poi guardiamo il numero delle famiglie degli orfani che vorremo servire per primi (serviamo 3.045 orfani di padri e di madri), ce non sono centinaia.
Molti non muoiono letteralmente di fame, anche se qualche caso si è verificato, ma una gran parte di bambini e adulti sono talmente denutriti che basta una forte malaria con febbre tifoide o una broncopolmonite per andare all’atro mondo.

PER I CONIGLI :
Dobbiamo costruire gabbie e comprare coniglie e conigli maschi per la riproduzione, per poi dare le piccole coppie ai più poveri. Queste piccole gabbie, a nostro parere, sono necessarie perché in ogni casa topi piccoli e grandi possono mangiare i piccoli conigli e mangiarne il mangime. Ora possiamo costruire gabbie a metà prezzo con gli scarti di un edificio in un demolizione.

OVAIOLE :
C’è un Centro MUTOYI che fornisce 50 ovaiole su richiesta e che possiamo dare subito a chi le richiede sempre tra i poveri. E per le ovaiole e per i
conigli dobbiamo fornire una certa quantità di mangime. Queste ovaiole devono restare in recinto fatto dalla famiglia stessa.
In conclusione vorremo che questo intervento che ha un alto valore sociale economico serva per formare una mentalità e avviare la popolazione
verso una celta autosufficienza.

Scarica l’allegato del progetto

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *