Lettera di Febbraio

Cari amici che fate adozioni,
è con grande gioia che vi informiamo sulla situazione dei nostri e vostri orfani. Nella lettera di gennaio, infatti, abbiamo spiegato come continuiamo le visite alle associazioni di orfani. Mentre eravamo nella Parrocchia di Buhonga, ci è venuta incontro una donna di nome NDORICIMPA ALINE: lei era stata aiutata tra i tanti orfani, seguita dal suo responsabile NIYIBITANGA CONCILE. È venuta alla riunione solo per dire grazie a voi, i benefattori che l’avete aiutata dalla tenera età. Ora lei è sposata e ha 2 figli. Lei ci ha pregato di trasmettervi il suo messaggio. Ha testimoniato dicendo agli altri orfani che è grazie al vostro aiuto che ha potuto crescere e ora ha una buona vita.

Le associazioni continuano le loro attività, ma molti hanno difficoltà a causa delle capre che muoiono a causa di malattie. Per compensare questa mortalità di capre, abbiamo iniziato un progetto di allevamento di conigli. Questo progetto è iniziato solo 2 mesi fa e i risultati sono già soddisfacenti. A poco a poco, stiamo sensibilizzando i responsabili degli orfani in modo da poter iniziare questa attività che è molto produttiva e che chiede pochi mezzi per iniziare. Allevare conigli è redditizio, ma molto delicato, per questo dobbiamo prima fornire agli allevatori una formazione adeguata.

Siamo molto soddisfatti con la presenza di due amici di Piacenza, Giovanna e Enrico che sono venuti a vedere i loro bambini orfani. La settimana scorsa, ci hanno aiutato a fare la distribuzione di cibo agli orfani. Sono riusciti a incontrarli, baciarli e visitarli. Non potete immaginare la gioia manifestata dai bambini. Si tratta di una grande testimonianza viva e piena di esperienza. Cogliamo l’occasione per invitare altri tra voi a venire a vedere i loro bambini, pur sapendo che è molto impegnativo.

Giovanna e Enrico sarebbero dovuti arrivare con padre Luigi a Bujumbura ma, come alcuni di voi sanno, padre Luigi ha rinviato il suo ritorno a Bujumbura a causa della grave situazione di sua sorella. Cogliamo l’occasione per dirvi grazie di cuore perché, a distanza o da vicino, nelle vostre preghiere state vicino a lui in questi tempi difficili.

La situazione politica ed economica del nostro Paese non migliora. PNUD (Programme des Nations Unis pour le Développement) ha presentato una relazione dicendo che oltre 1,1 milioni di persone hanno bisogno di protezione e di assistenza umanitaria immediata. Le vediamo anche intorno a noi. Il tasso di mortalità infantile continua ad aumentare. Speriamo che quest’anno la situazione migliori. In questi giorni piove regolarmente e le piante crescono alla normalità.

Concludiamo augurandovi buona salute e buon successo nei vostri progetti. Che il Nostro Signore Gesù vi riempia dei suoi doni.
Con affetto,
Anne Marie, Mariette, Agnès, Jeanne, Pilote de Dieu, Donatien, Léopold e Richard con Padre Luigi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *