Lettera di Novembre

Cari amici che fate le adozioni e voi tutti che sostenete le nostre diverse attività, abbiate i nostri
cordiali saluti e quelli di ciascuno dei vostri orfani.
Alcuni di voi sanno già che P. Luigi è partito in Italia d’urgenza. Sua sorella di cui noi vi parliamo spesso ci ha lasciati. Cogliamo questa occasione per ringraziarvi della testimonianza di amicizia e di vicinanza che gli avete manifestato, sopratutto in questi momenti difficili. La settimana dal 22 ottobre in poi,abbiamo fatto la distribuzione dei viveri a 2020 orfani di Kamenge e di Rushubi. Gli orfani e i loro responsabili ci hanno raccomandato di ringraziarvi vivamente. Questo prezioso aiuto che noi riceviamo,ci aiuta molto sopratutto in questo periodo della semina per il prossimo raccolto",così ci ha detto Rosaria una delle responsabili che ha due orfani a carico insieme ai suoi quattro figli.

Cari amici, non possiamo non farvi partecipare a quanto ci ha scritto una di voi in una sua bella lettera: “Buongiorno Padre Luigi a lei e a tutti i suoi collaboratori. Sono Daniela….e ho in adozione Karema Olivier,che oggi dovrebbe avere 15 anni. Vorrei sapere se sta bene, se ha completato il programma di studi o se ha imparato un mestiere e se è possibile avere una sua foto,un’immagine aggiornata. Penso spesso a tutti voi e mi piacerebbe potervi conoscere e avere un contatto più frequente, ma il lavoro e recentemente la salute mi impegnano tanto. Ho subito l’asportazione di un cancro ai polmoni e sembra non abbia intaccato altre cellule. Ma il tempo e questo genere di patologia è sempre una incognita. Fortunatamente mio marito mi è sempre accanto. Lei come sta? Come vanno le sue cure? Spero bene per tutti voi.

Questa lettera ci ha molto colpito e ci ha testimoniato il grande affetto che voi avete per ciascuno(a)di noi.

Le attività  delle Associazioni degli orfani continuano bene. Il mese di novembre sarà dedicato alle visite per renderci conto della situazione attuale. Vogliamo ringraziare alcuni di voi che han voluto dare una somma in più per comprare una capretta o due coniglietti per migliorare la vita dei loro orfani. Il fatto di avere un animale in famiglia aiuta ad avere del concime per avere poi un buon raccolto e dà la possibilità di mangiare qualche volta la carne o avere qualche soldo per acquistare ciò di cui un orfano ha bisogno. Noi siamo contenti dello spirito di reciproco aiuto dei responsabili.

Ultimamente un responsabile di un orfano si è ammalato seriamente. Gli altri responsabili dell’associazione lo hanno portato all'ospedale e hanno pagato la fattura di circa € 80.Quanto alla situazione economica e politica del nostro paese resta sempre preoccupante. La mancanza di pioggia sufficiente causerà la fame. Il dialogo tra burundesi e i politici che sono fuggiti e altri che sono nel paese, dialogo che si è tenuto la settimana scorsa ad Arusha non ha concluso niente. Non perdiamo la speranza. Insieme con voi continuiamo a seguire i vostri orfani per migliorare il loro livello di vita. E terminiamo augurando e pregando per la salute di ciascuno di voi. Che nostro Signore Gesù ricompensi il vostro aiuto.

Con affetto: Donatien, Anne Marie,Mariette, Pilote De Dieu, Jeanne,Agnès,Léopold, Richard con P.Luigi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *